Federico, disperato, va dai genitori

FedericoFederico siede al tavolo del soggiorno insieme ai suoi genitori. Il papà è intento a leggere il giornale, la mamma finge tranquillità ma sa benissimo che se il figlio è andato a trovarli con così tanta urgenza è perché c’è qualcosa sotto.

Si parla del più e del meno, il ragazzo continua a girare il cucchiaino nella tazza di the che la madre ha preparato, la gatta fa le fusa. Federico non riesce ad arrivare al dunque, così sua mamma prende in mano la situazione cercando di fare domande strategiche. ‘Se avrà un problema magari è con la sua ragazza’, pensa la donna. Si avventura quindi nel primo quesito: «Tesoro, come sta Sofia?»

Ed ecco che nel figlio esplodono una serie di pensieri e preoccupazioni che i genitori gli leggono in faccia. Senza dirselo entrambi pensano che magari si sono lasciati e sarebbe un peccato perché Sofia è davvero una ragazza ‘in gamba’. La madre inizia ad agitarsi, correndo con i pensieri: ‘e io che mi immaginavo un matrimonio, dei nipoti…’

Ma a interrompere il vortice nel quale è caduta la mente della donna è la voce di Federico: «vorrei sposarla ma non posso perché non ho un soldo. Come faccio a pagare il matrimonio? Lo so, lo so, sono stato un incosciente. Voi me lo avete sempre detto di pensare al mio futuro, anche a livello economico e io invece ho continuato a rimandare e rimandare, pensando a me da grande come a una cosa lontanissima. Io la amo, vorrei chiederle di sposarmi anche subito, ma non è possibile». Al ragazzo sembra di essere tornato indietro nel tempo, a quando, da bambino, doveva confessare ai genitori di aver preso una nota o di aver combinato qualche ‘disastro’.

I genitori, da parte loro, tirano un sospiro di sollievo che, però, celano abilmente al figlio. Sono felicissimi della notizia: non si sono lasciati, anzi, Federico finalmente si vuole sposare!!! Però devono anche cogliere l’occasione per far capire al ragazzo alcune cose. Così, è il turno del padre: «Fede, basta, sei grande. Il tuo futuro non è un qualcosa di astratto che accadrà chissà quando. IL tuo futuro sei tu, adesso, con le tue scelte, il tuo lavoro, la tua ragazza. Non c’è più tempo per procrastinare. Quello che sarai domani inizia da oggi. E’ il momento di cambiare».

Il giovane sa che il padre ha ragione e vuole darsi da fare subito. Però il problema rimane: le nozze? Proprio in quel momento la mamma non sta più nella pelle ed esplode in un abbraccio con tanto di urlo di gioia: «Ti sposi!!!!!!». Federico non capisce e i suoi genitori, come sempre, sciolgono ogni suo dubbio: «per le spese del matrimonio ti aiutiamo noi! E’ una vita che aspettiamo questo momento e che risparmiamo per darti il meglio. Però, da oggi, devi prometterci che inizierai a essere più responsabile a livello economico e per farlo la prima regola è: smettere di rimandare».

Federico continua ad annuire e promette a sé stesso che lo farà. Dopodiché si lascia andare, rilassato, ai festeggiamenti: presto, in famiglia, ci sarà un matrimonio!! Sempre che Sofia dica di sì…